COS'È INVESTINSUD
  PERCHÉ INVESTIRE AL SUD
  AREE PER INSEDIAMENTI PRODUTTIVI
  OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO
  AGEVOLAZIONI E FINANZIAMENTI
  NOTIZIARIO
  EVENTI
  CENTRO DOCUMENTAZIONE
  NEWSLETTER INVESTINSUD
  DOMANDE E RISPOSTE
  LINK UTILI
 
SPONSOR & PARTNERS
  

Dipartimento della Funzione Pubblica
Il Dipartimento della Funzione pubblica fu costituito nel 1983 all'interno della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per rispondere alle esigenze di modernizzazione della pubblica amministrazione italiana.
Il Dipartimento è guidato da un Ministro senza portafoglio delegato dal Presidente del Consiglio e da uno o più Sottosegretari di Stato e promuove le iniziative di riforma dell'amministrazione in direzione dell'efficienza, dell'efficacia e dell'economicità dell'azione amministrativa.
Anche a seguito del processo di decentramento e di privatizzazione, il Dipartimento della funzione pubblica si qualifica oggi sempre più come la cabina di regia di un processo articolato di modernizzazione amministrativa, ed è chiamato a svolgere un ruolo di coordinamento e impulso per l'attuazione delle politiche intersettoriali di Governo, quali:
  • miglioramento della qualità dei servizi resi dalle pubbliche amministrazioni;
  • semplificazione amministrativa;
  • contenimento e razionalizzazione della spesa pubblica;
  • digitalizzazione delle amministrazioni.
  • Formez
    Il Formez è un istituto che opera a livello nazionale e risponde al Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio. L'Istituto fornisce assistenza tecnica e servizi formativi e informativi soprattutto alle Amministrazioni Locali. Realizza, anche, alcune attività rivolte al decentramento e alla qualificazione del personale, con alcune Amministrazioni dello Stato (Ministero dell'Innovazione e delle Tecnologie, dell'Economia e Finanza, dell'Interno, dell'Istruzione, della Salute, degli Affari Sociali, delle Politiche Comunitarie, dell'Ambiente). Accanto a queste attività istituzionali il Formez partecipa ad iniziative di assistenza tecnica e di formazione a livello nazionale ed internazionale in collaborazione con organismi pubblici e privati.
    E' un'Associazione con personalità giuridica partecipata dallo Stato attraverso la Funzione Pubblica, dall'ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), dall'UPI (Unione Province Italiane), dall'UNCEM (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani) e da Legautonomie (associazione autonomie locali)
    Partecipano inoltre al Formez alcune regioni: Sardegna, Basilicata, Puglia, Campania, Lombardia, Sicilia, Calabria e Molise.
    UNCEM
    L'UNCEM (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani), costituita nel 1952, è l'Associazione cui aderiscono in Italia 356 Comunità montane, 4.201 comuni classificati montani o parzialmente montani, oltre ad alcune Amministrazioni provinciali e ad altri Enti operanti in montagna, per un territorio pari a circa il 54% di quello nazionale, ove risiedono oltre 10 milioni di abitanti.
    L'UNCEM ha sviluppato la propria azione di rappresentanza degli Enti associati sulla base delle finalità determinate nel proprio Statuto, agendo in modo da concorrere alla promozione dello sviluppo dei territori montani sotto i profili sociale, economico, civile, territoriale e ambientale.
    L'UNCEM svolge inoltre un'opera di coordinamento e di stimolo degli Enti associati, anche attraverso l'azione e la collaborazione delle proprie Delegazioni operanti in ciascuna Regione, attraverso incontri di organizzazione e di studio, mantenendo altresì stretti rapporti con le altre Associazioni delle Autonomie locali.
    UPI
    L’Unione delle Province d’Italia (Upi) è l’Associazione che rappresenta tutte le Province italiane, escluse le Province autonome di Trento, Bolzano e Aosta.
    Svolge compiti di valorizzazione, promozione, supporto tecnico e politico in favore delle associate e promuove la tutela delle istanze locali presso il Governo e il Parlamento, per dare impulso alla realizzazione di un ordinamento amministrativo che valorizzi le Province come enti esponenziali delle popolazioni residenti nell’ambito delle rispettive circoscrizioni territoriali.
    L’Upi è parte della Conferenza Unificata e della Conferenza Stato-Città e Autonomie locali e rappresenta le Province presso il Parlamento, il Governo, gli organismi comunitari e, d’intesa con le Unioni regionali interessate, nei confronti delle Regioni, avendo cura delle attività di collegamento con altri organismi rappresentativi degli enti locali.
    Anci
    L'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani svolge le seguenti funzioni:
  • rappresenta gli interessi degli associati dinanzi agli organi centrali dello Stato;
  • promuove lo studio e l'approfondimento di problemi che interessano i suoi associati e di ogni materia riguardante la pubblica amministrazione;
  • interviene con propri rappresentanti in ogni sede istituzionale in cui si discutano o si amministrino interessi delle autonomie locali;
  • presta attività di consulenza ed assistenza agli associati direttamente o mediante partecipazione o convenzionamenti con società, relativamente alle competenze che la legge attribuisce al Parlamento e allo Stato nazionale;
  • esamina i problemi che riguardano i dipendenti degli enti locali ed è presente nell'Agenzia ARAN per la definizione del contratto nazionale di lavoro del comparto;
  • promuove iniziative per l'educazione civica dei cittadini e per diffondere la conoscenza delle istituzioni locali, nonché la partecipazione dei cittadini alla vita delle autonomie locali;
  • promuove e coordina le relazioni internazionali dei suoi associati e le loro attività nel campo della cooperazione internazionale decentrata.
  • Ancitel
    Ancitel S.p.A. è la principale società di servizi dell'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI). La società è stata costituita nel 1987 per connettere in rete i Comuni italiani facilitando l'accesso a informazioni, servizi telematici e banche dati utili all'adempimento dei lori fini istituzionali.

    [indietro]