HOME
  CONFINI, AMBIENTE NATURALE, INFRASTRUTTURE, POPOLAZIONE
  OPPORTUNITÀ NELLA REGIONE
  AREE PER INSEDIAMENTI PRODUTTIVI
  OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO
  AGEVOLAZIONI E FINANZIAMENTI
  NOTIZIARIO REGIONALE
I settori chiave dell' economia del territorio
Le eccellenze-prodotti, produzioni, produttori
Indicatori socio economici
Eventi
Riferimenti utili
Domande e Risposte
NewsLetter INVESTINSUD
 
Confini, ambiente naturale, Infrastrutture, popolazione

Confini, ambiente naturale, Infrastrutture, popolazione

Successivamente nel Medio Evo, data la sua divisione in tre province (capitanata, Terra di Bari e Terra d’Otranto), la Regione fu chiamata Puglie.

Confini
La Puglia  ha una superficie pari al 6,4% del territorio nazionale ed occupa l’estremo lembo sud orientale dell’Italia. Confina a nord est con il Mar Adriatico a sud ovest con lo Ionio a nord con il Molise, a ovest la Campania e la Basilicata.

Ambiente Naturale
Più della metà del territorio pugliese è pianeggiante. La pianura più estesa è il Tavoliere, reso fertile alla fine dell’Ottocento con importanti opere di irrigazione e bonifica. Ricca di vegetazione è la terra di Bari, dove le acque sotterranee delle Murge (altopiano calcareo caratterizzato da numerosi fenomeni carsici) risalgono in superficie. Arido e pietroso è invece l’altopiano del Salento, che non supera i 200 m di altitudine. Le montagne superano di rado i 1000 m di altitudine ( le cime più elevate si trovano nei monti della Daunia e nel promontorio del Gargano).
Le coste sono paludose nei territori dei laghi costieri di Varano e di Lesina. Generalmente sono basse e sabbiose eccetto un breve tratto del promontorio del Gargano dove sono alte e scoscese. Il litorale costiero è molto uniforme. Questa sua linearità è interrotta dal Golfo di Manfredonia dove predominano le montagne del Gargano e dai porti naturali di Taranto, Brindisi e Capo d’Otranto.
Alla Puglia appartengono le Isole Tremiti, situate a nord del Gargano, e le isole Cheradi, nel Golfo di Taranto.
La Puglia è una regione molto povera di acque. Gli unici fiumi che hanno un’importanza rilevante sono l’Ofanto che scende nell’Adriatico e il Fortore che segna il confine con il Molise.
 
Clima
Il clima è mediterraneo: caldo secco d’estate e mite d’inverno, salvo che nelle zone interne. Le precipitazioni sono molto scarse (la Puglia è la regione meno piovosa d’Italia)e forte è la siccità estiva.

Pericolosità sismica
Superficie in ettari tot.1.935.790
1 categoria:  88.832
2 categoria: 703.811
3 categoria: 530.154
4 categoria: 612.993

Infrastrutture
La Regione Puglia presenta un’efficiente rete di infrastrutture che la collegano con tutte le città italiane, Bari capoluogo  Pugliese è il nodo principale della rete dei trasporti regionali. La città è collegata al Centro Nord da due grandi autostrade: l’Adriatica, che sale fino a Bologna, e il tratto che attraversa l’Appennino diretto a Napoli; un altro tratto collega Bari a Taranto.
Tre sono linee ferroviarie che collegano la Regione con il resto dell’Italia: lungo la costa adriatica corre la linea per Lecce-Bari-Foggia, che prosegue verso Ancona-Bologna, la Bari-Foggia-Napoli e la Taranto-Potenza-Battipaglia-Napoli.
La particolare posizione geografica della Puglia ne fa un naturale ponte per le comunicazioni con alcuni paesi mediterranei e con l’Oriente; così i porti di Bari e Brindisi hanno un intenso traffico verso queste destinazioni; un altro scalo portuale di rilievo è quello di Taranto.
I più importanti aeroporti sono quelli di Bari e Brindisi, a questi si aggiunge un piccolo scalo a Foggia, specializzato nei collegamenti con le isole Tremiti.

Città e Popolazione
La Regione Puglia è divisa in cinque province (Bari capoluogo regionale, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto) e comprende 258 comuni che sviluppano complessivamente una popolazione di 4.070.408 abitanti con una densità demografica di circa 210,2 abitanti per Kmq.

 

[indietro] [stampa]